Location | Doha, Qatar
Date | 2018-2019
Client | IMAR Trading & Contracting
Design | KTA Koichi Takada Architects

Il Qatar è una penisola circondata dall’acqua, il cui cuore è rappresentato da Doha, la capitale che sorge proprio nel punto di incontro tra deserto e mare e che, in pochi decenni, si è trasformata, da piccolo villaggio di pescatori, in una delle città più dinamiche al mondo.

Ateliers Jean Nouvel è stato scelto per progettare il simbolo architettonico e contenutistico di questa giovane nazione del Golfo Persico: il museo della storia nazionale. Il progetto è creato per raccontare in ogni sua parte l’origine e lo sviluppo del Qatar tanto che la location prescelta coincide con il punto di partenza di tutto: il palazzo della famiglia Al Thani a Doha.

Il concept architettonico si incentra sul mostrare ciò che è nascosto, sul rivelare una storia che non ha ancora avuto il tempo di lasciare un’impronta mentale.

L’architettura e la struttura del museo simboleggiano i misteri delle concrezioni e delle cristallizzazioni del deserto, mostrando il modello ad incastro dei petali della rosa del deserto. I materiali selezionati (acciaio, vetro, cemento fibroso, resine acriliche) esprimono un’eloquente energia verso il contemporaneo continuamente stemperato dal continuo contatto con il deserto e il mare.

Il risultato è uno spazio di 40.000 metri quadri in cui sono compresi 8.000 metri quadrati di spazi espositivi dedicati alla collezione permanente, a cui si aggiungono circa 2.000 metri quadrati di spazi destinati a esposizioni temporanee ed itineranti. Accanto agli spazi dedicati all’exhibit, un auditorium da 220 posti, due ristoranti, un bar, due shop, un food forum, un centro ricerche e laboratori e un grande parco con piante indigene.

La Devoto Design si è occupata del fit-out della zona food&leisure, il cui progetto è stato affidato allo studio nippo-australiano di Koichi Takada.
Il landscape qatarino ha improntato il concept degli interiors disegnati da Takada che ricreano le geometrie e i cromatismi del deserto con i canyon e le dune.
Il Bookshop ed il GiftShop, infatti, sono spazi con proporzioni verticalizzate: alte pareti sinuose e passaggi stretti completamente rivestiti da fasce curve in rovere massiccio tessute orizzontalmente. Questa pelle, generando uno spazio fluido e sinuoso, crea un canyon ligneo di ordine gigante che avvolge il visitatore degli spazi evocando l’esperienza del deserto, Il canyon, oltre a essere involucro dello spazio è anche presenza freestanding: alcune isole espositive sono situate centralmente creando un gioco in termini di layout e contribuendo a offrire la capienza espositiva necessaria per uno spazio destinato al retail.