#controllonumerico

Il lavoro a controllo numerico si ottiene attraverso l’utilizzo di due pantografi: uno a 3 assi e uno a 5 assi. I due macchinari permettono e assicurano risultati diversi: il pantografo a 5 assi ruota a 360° e lavora quindi su tutte e tre le dimensioni, il pantografo a 3 assi, invece, lavora prevalentemente su superfici piane, su piano fisso.

Le macchine a controllo numerico assicurano ai prodotti precisione assoluta rispetto alle attrezzature tradizionali e una maggiore velocità di realizzazione. Permettono di realizzare da pannelli piani delle curve molto grandi, pannelli lavorati in 3D, sfere, realizzazioni dalle forme irregolari.

I pantografi sono gestiti da programmazione Alphacam con la quale si realizzano i progetti, i quali, poi, vengono trasformati in linguaggio ISO (linguaggio di lettura delle macchine) e direttamente messi in opera dalle macchine.